F.A.0474

L'dea del principe politico christiano. Di D. Diego Saauedra Fachardo. Rappresentata con bellissime imprese ... Dall'ultima, e più copiosa editione hora trasportata dalla lingua spagnuola, dal sig. dottor Paris Cerchiari. - Venetia : appresso il Brigna, 1684.
[24], 753, [3] p. : ill. ; 12

l'antiporta sottoscritta: "S. Isabella P. F." -- mm 72 x 130 (impronta del rame)


* * * *

L'incisione è opera di Elisabetta Piccini, una figura nota tra gli illustratori di libri dell'epoca.

Nata nel 1646 a Venezia da una famiglia di incisori, nel 1666 prese il velo monacale a Venezia nel monastero di S. Croce delle Clarisse, cambiando il nome in Suor Isabella.

Non abbandonò l'arte, anzi iniziò un periodo più intenso di attività, lavorando per i maggiori editori veneziani e per vari altri editori italiani.

Il nome con cui è più spesso ricordata, anche per la sua attività incisoria, è proprio quello di Isabella Piccini.

Morì il 2 aprile del 1734.

antiporta

vedi anche:

punto beige antiporta e frontespizio
punto beige il frontespizio inciso dell'edizione di Bruxelles del 1649 e quelli calcografico e tipografico dell'edizione di Köln del 1669
punto beige altra antiporta incisa da I. Piccini nella collezione della B.U. giuridica

[a cura di a.l.]